Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione

Forum Home Forum Home > Pubblica Amministrazione > Riforma del lavoro pubblico
  Topic Attivi Topic Attivi
  FAQ FAQ  Ricerca nel Forum   Registrati Registrati  Login Login

Abolizione posta cartacea diretta alla P.A.?

 Rispondi Rispondi
Autore
Messaggio
amysilvia View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 18/Set/2008
Status: Offline
Post: 63
  Quota amysilvia Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Topic: Abolizione posta cartacea diretta alla P.A.?
    Postato: 06/Lug/2011 alle 13:38
Lavoro da anni nella pubblica amministrazione e noto con dispiacere che l'entrata in funzione della posta certificata non è che ha cambiato le abitudini di chi da anni usa ed è per la carta.
Visto che solo le leggi possono abolire ed obbligare a cambiamenti radicali chi usa soldi pubblici credo che sia giunto il momento che il responsabile Ministro Brunetta dirami magari un bell'articolo nella manovra che obblighi tutte le amministrazioni pubbliche a inoltrare la corrispondenza per via posta certificata quando il destinatario è fornito di questo servizio. In nessun caso si deroga, salvo magari quando il pacco di allegati è talmente grande che richiede mezza giornata per scansionare gli allegati!
Se ricordate bene tanti anni fà in Inghilterra hanno abolito il telegramma, dico il telegramma che da noi ancora oggi si usa specialmente negli uffici pubblici e chi ci guadagna sono le Poste Italiane che fatalità forniscono servizi alla pubblica amministrazione.
Per vedere quanto sopra detto controlli signor Ministro quanta corrispondenza si spedisce ancora nonostrante la posta certificata e magari pubblichi i dati come ha fatto per l'assenteismo.
Saluti

Torna in cima
zitello View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 13/Mag/2008
Status: Offline
Post: 591
  Quota zitello Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 06/Lug/2011 alle 16:20
Se gli allegati sono prodotti in formato elettronico, non c'è nulla da scansionare. Comunque può bastare la posta elettronica non certificata per gran parte delle comunicazioni, bastando in caso di dubbio sull'autenticità un riscontro al protocollo. Comunque sarebbe molto più saggio passare dalla posta cartacea a quella elettronica, piuttosto che usare un portale dedicato per ciascun titpo di comunicazione, ogni volta uscendo pazzi con le credenziali. Un buon esempio potrebbe essere la carta offerta da alcune regioni per tutti i servizi, dall'assistenza sanitaria al prestito di libri.
Torna in cima
amysilvia View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 18/Set/2008
Status: Offline
Post: 63
  Quota amysilvia Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 07/Lug/2011 alle 13:24
Quello che vorrei far capire a chi è responsabile di questo Ministero che se non mette per iscritto quello che tu affermi come è la posta elettronica ecc. ecc. ecc. le pubbliche amministrazione non cambiano metodo e se si pensa che una raccomandata costa la media di 5 euro, un telegramma la media di 10 euro e non dico altro, moltiplica il tutto per quanti sono le pubbliche amministrazioni e il totale diventa da manovra. Piccolo particolare, credo che l'abolizione di colpo porti sicuramente meno introiti al patner ideale che è Poste Italiane. Vorrei che qualcuno mi smentisse ma a livello di dirigente pubblico.
Negli uffici privati la raccomandata, il telegramma, o meglio i prodotti postali sono utilizzati solamente per spedire al privato che non ha ne posta email, ne posta certificata. Insomma fare come si è fatto per i certificati online di malattia, che di punto in bianca da tale data sono stati attivati, ricorrendo al cartaceo solo in casi eccezionali.
Si chiedono idee sul sito del ministero per poter far funzionare meglio l'amministrazione ma poi le idee restano al palo! o meglio per attuarle non si trova chi decide conti alla mano o se decide questi conti alla mano vanno in altre mani! e magari steccano come si dice a Roma
n.b. è solo una battuta ma spesso è vera!
Torna in cima
zitello View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 13/Mag/2008
Status: Offline
Post: 591
  Quota zitello Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 08/Lug/2011 alle 11:53
Più che imporre un dato mezzo, basterebbe essere particolarmente severi con le spese postali, dopodiché se ci si trova bene coi segnali di fumo li si usi. Nella stessa città può andare benissimo la posta cartacea se consegnata a mano. In passato c'erano alcuni casi di posta in franchigia.
Alla radice, si dovrebbe eliminare una gran massa di comunicazioni inviate per puro adempimento burocratico w prive di qualunque contenuto significativo. Proprio il costo zero della posta elettronica ha istigato allo spam, essendo più semplice inviare messaggi a diecimila destinatari piuttosto che aggiornare un sito. Sotto le feste si è sommersi di auguri generati automaticamente. La raccomandata con ricevuta di ritorno si usa per comunicazioni importanti, mentre per posta elettronica c'è chi chiede la conferma di lettura come puro vezzo.
Torna in cima
rospac1960 View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 13/Ago/2008
Status: Offline
Post: 110
  Quota rospac1960 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 17/Ago/2011 alle 14:11
A proposito ti tutto quanto scritto sopra relativamente alla posta cartacea, è mai possibile, in tempo di "crisi", di "manovra finanziaria" di "tagli" di enti locali, che un comune di poco più di 3500 abitanti (12 impiegati dipendenti) si "permetta" di spendere per spedizone di posta cartacea (...a cui saranno "affezionati" oppure "non conoscono" le alternative Posta Elettronica Certificata o normale posta elettronica ...), più di 700,00 euro in un mese?
Torna in cima
teresa t View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 07/Ago/2008
Status: Offline
Post: 1476
  Quota teresa t Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 17/Ago/2011 alle 18:24
Veramente lo scandalo è un Comune che conta più apparato politico che dipendenti. Il resto ne consegue.
teresa
Torna in cima
rospac1960 View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 13/Ago/2008
Status: Offline
Post: 110
  Quota rospac1960 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 14/Dic/2011 alle 22:26
Concordo pienamente con quanto affermato da Amysilvia, inolre chiedo a cosa sia servito inserire nelle Pubbliche Amministrazioni lo strumento della P.E.C. (posta elettronica certificata) se poi di questo non viene incentivato l'uso da parte di Dirigenti e politici (almeno nel comune dove lavoro così come in molti altri enti attorno ad esso).
Torna in cima
zitello View Drop Down
Senior Member
Senior Member


Iscritto dal : 13/Mag/2008
Status: Offline
Post: 591
  Quota zitello Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 24/Dic/2011 alle 10:39
Una vera barzelletta che nello stesso bando sia scritto:

Il candidato, accedendo al sito dedicato con l'indirizzo e-mail personale rilasciato dall'Amministrazione e la relativa password, dovrà compilare on line la domanda, secondo le istruzioni che verranno fornite dal sistema. Alcune informazioni richieste sono obbligatorie: il sistema informatico non consentirà, pertanto, l'invio di domande prive di tali informazioni.

[...]

Il candidato, in particolare, dovrà includere: a) in un apposito plico la domanda di partecipazione stampata, datata e sottoscritta unitamente ad una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità; b): in un altro plico i documenti comprovanti il possesso dei titoli valutabili...

[...]

La domanda di partecipazione alla presente procedura di selezione ha valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. Nella citata domanda i candidati, pertanto, autocertificano i propri dati personali, il possesso dei requisiti per la partecipazione alla procedura ed il possesso dei titoli valutabili ai ifni della presente selezione...

NON E' AMMESSO IL RIFERIMENTO A DOCUMENTAZIONE GIA' TRASMESSA PER LA PARTECIPAZIONE A PRECEDENTI PROCEDURE SELETTIVE NE' PER L'ACQUISIZIONE AL FASCICOLO PERSONALE...

Potete metterci tutta la telematica che volete, ma ben poco serve se si permette al bando di richiedere ciò che gli comoda, e poco cambia che sia certificato o autodichiarazione. Nelle selezioni interne ovviamente i chili di fotocopie saranno in orario d'ufficio e a sue spese, quindi una vera istigazione allo sperpero di denaro pubblico.
Torna in cima
 Rispondi Rispondi

Vai al Forum Permessi Forum View Drop Down

Bulletin Board Software by Web Wiz Forums® version 9.56a [Free Express Edition]
Copyright ©2001-2009 Web Wiz